Recensione Wimax: il nuovo modo di connettersi

Che cos’è la tecnologia WiMax?

WiMax è l’acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access ed è una tecnologia distribuita su tutto il territorio italiano da ARIA.

La tecnologia WiMax permette l’accesso alle reti di telecomunicazione a banda larga senza fili. Si basa su uno standard IEEE 802.16, è spesso viene identificata proprio con questo nome. Questa connessione a banda larga si caratterizza per l’elevata qualità in quanto permette di navigare ad una velocità di 7 Mbps (megabyte al secondo) in download ed 1 Mbps in upload.

WiMax sfrutta le frequenze radio inutilizzate, aggiudicate nel gennaio del 2008 dall’operatore ARIA in seguito ad un’asta indetta dal Ministero delle Comunicazioni. Grazie all’implementazione di particolari tecniche di criptografia e di autenticazione, la tecnologia WiMax garantisce una maggiore sicurezza, soprattutto impedendo l’intrusione di terzi sulla linea.

WiMax e il digital divide.

Minori costi di connessione e possibilità di colmare il digital divide grazie al fatto che non sono necessarie le infrastrutture tipiche delle altre tecnologie di connessione.

La tecnologia WiMax, basandosi appunto su onde radio senza fili, non ha bisogno di cavi per portare la connessione in tutte le abitazioni, anche quelle molto distanti e situate in territori disagiati e difficilmente raggiungibili.

Infatti, è sufficiente una sola antenna che trasmette il segnale radio e di un ricevitore per portare la connessione in un raggio di ben 8000 km quadrati. Per questo motivo WiMax riesce a raggiungere tutte le aree geografiche sul territorio nazionale, colmando il divario digitale che ancora rappresenta un problema importante in Italia.

Ed è proprio il digital divide da colmare il motivo per il quale è stata ideata questa tecnologia. Il nome ed il progetto WiMax nascono nel 2001 nell’ambito del cosiddetto WiMax Forum, un consorzio di 420 aziende che si sono impegnate nello sviluppo di questa tecnologia. Il tipo di segnale che i dispositivi ricevono è veloce anche negli ambienti in movimento ed è estremamente stabile.

WiMAX-Speciale
Azienda ARIA

Se si desidera la connessione WiMax basta rivolgersi all’operatore ARIA.

Per attivare il servizio è sufficiente recarsi in uno dei dealer ARIA, oppure contattare l’azienda tramite telefono o sito web. La prima cosa da fare è quella di verificare la copertura nella vostra zona e sapere subito la potenza del segnali sui vostri dispositivi.

Il router Ariabox arriverà in pochissimo tempo nelle vostre abitazioni ed è sufficiente accenderlo per essere immediatamente connessi ad internet. Il funzionamento è interamente wireless, quindi non sarà necessario alcun tecnico, nessun lavoro in casa e nessun collegamento alla linea telefonica tradizionale. Inoltre, è possibile attivare anche il servizio Voip collegando un qualsiasi telefono all’Ariabox.

Dispositivi WiMax:

Esistono due tipologie differenti di CPE, acronimo di Customer Premises Equipment.

A seconda delle esigenze sarà necessario un CPE indoor, interno, oppure outdoor, estero. Il CPE indoor è indicato quando la stazione che trasmette il segnale è abbastanza vicina, quindi in un raggio – in linea d’aria – di 2 o 3 km al massimo. Il dispositivo outdoor, invece, è necessario quando la stazione è più lontana, oppure nel caso in cui tra la stazione e la casa si frappongono ostacoli come montagne, colline od edifici.

Fonte: recensione Wimax adslwimax.net